Ed alla Camera dei deputati va in scena il siparietto tra Carlo Marino e Alessandro Andreatta, sindaco di Trento

Siparietto fuori programma stamane alla Camera dei Deputati a Roma.  Il sindaco di Caserta Carlo Marino, presente a Montecitorio per l’incontro dell’Anci con Governo e Parlamento sul tema ” Le città del futuro”, è stato avvicinato dal suo “collega” di Trento, Alessandro Andreatta. Questi ha simpaticamente ricordato a Marino l’esito della sfida di ieri. Pronta, però, la risposta del primo cittadino di Caserta ” Ci rifaremo al ritorno”.

La Golden Tulip si arrende ad una Delta Informatica glaciale 0-3

GOLDEN TULIP VOLALTO                                              0
DELTA INFORMATICA TRENTINO                                 3
(18-25; 17-25; 20-25)

Golden Tulip VolAlto: Cvetnic (11), Denysova (10), Moretti (9), Sgherza, Manig (2), Marangon (L), Torchia, Tajé (1), Galazzo (2), Barone (L), Silotto, Mabilo (6). All. Nesic. Vic Baldi
Delta Informatica Trentino: 1 Carraro, 5 Michieletto (15), 6 Fondriest (6), 7 Moro, 8 Fucka R., 9 Kiosi (6), 10 Zardo (L), 11 Moncada (4), 12 Dekany (16), 13 Antonucci (6), 14 Fiesoli, 18 Moretto (8). All. Negro.

Un risultato che non lascia appello per la Golden Tulip Volalto Caserta che si arrende sul taraflex amico alla Delta Informatica Trentino. Solita stupenda cornice di pubblico al Palazzetto di Viale Medaglie d’Oro, che sostiene le dragonesse dal primo all’ultimo punto. Nonostante un inizio tambureggiante, con Moretti e compagne sempre in gara, emerge l’esperienza, la compattezza e la fisicità di Trento, che sfrutta ogni errore e disattenzione delle rosanero, condannandole alla sconfitta. Un brutto ko ed ancora tanto, tantissimo da lavorare, in vista della prossima gara interna per il riscatto immediato. Ora la Golden Tulip è attesa da due scontri diretti: si comincia domenica in casa sfidando Collegno, poi trasferta a Marsala.

PRIMO SET (18-25)

L’inizio del primo set vede entrambe le squadre viaggiare su importanti percentuali offensive. è tambureggiante, Trento punta molto sulla fisicità, compatta a muro e precisa in attacco. Sul 6-2 per le ospiti, la Golden ritorn ain scia delle rivai. Mortifere Lea Cvetnic e Karina Denysova  (5-7). Gli attacchi di Kiosi e le battute di Dekany però mettono in difficoltà le dragonesse, che chiamano il primo time out sul 5-10. Le rosanero mettono la quarta e con una grande Mabilo si avvicinano sul 10-12. Trento non è terza per caso. Le ospiti rimangono concentrate ed inizia un trend positivo, spezzato dall’attacco del duo Denysova-Moretti che riporta il punteggio in sostanziale equilibrio sul 16-17. La fisicità delle ospiti però emerge e cinica si porta sul 21-17, con coach Nesic che spezza il ritmo con il time out. L’imprecisione di Caserta in attacco agevola la squadra di Negro, che alza il ritmo e chiude il set a proprio favore sul 18-25.

SECONDO SET (17-25)

Inizio roboante della Golden Tulip che senza appello si porta subito sul 3-1. La difesa non perfetta di Caserta però, lascia spazio al pari con sorpasso di Trento per il 6-7. Il set prosegue punto a punto, con Torchia e compagne che non riescono a trovare la giusta continuità per l’allungo. A suonare la carica è il capitano Francesca Moretti che complice una serie positiva di Denysova in battuta, riporta le sue sull’11-12. E’ il duo Kiosi-Antonucci a mettere in difficoltà le padrone di casa con esperienza e cinismo, alzando la voce fino al 12-17 per Trento. La squadra di Negro allunga sul 16-22 e coach Nesic getta nella mischia Manig: le rosanero riacquistano fiducia dopo una doppia battuta sbagliata delle avversarie ma una disattenzione in alzata regala il set a Trento sul 17-25.

TERZO SET (20-25)

Carattere e compattezza caratterizzano il terzo set della Golden Tulip Volalto, che con Galazzo e Cvetnic si lanciano sul 7-4. La striscia è positiva, così come l’entusiasmo dei tifosi sugli spalti che credono in un set che possa cambiare l’inerzia del match. Tajè sul taraflex dona alle dragonesse più fisicità ma gli attacchi rosanero vengono neutralizzati dal forte muro ospite, portando Trento a -1 sul 10-9. E’ la solita Moncada a mettere la freccia al servizio, siglando il 14-11 per le ospiti. La Golden però non molla e non ci sta: è Denysova a dare respiro alle sue ma la ricezione resta il tallone d’Achille delle padrone di casa, che non riescono a contenere gli attacchi di Moretto e Michieletto. Time out per Nesic sul 12-19. Due errori di Trento permettono le dragonesse di accorciare, con Lea Cvetnic che mette la firma sul 16-20 prima del time out ospite. L’ingresso in campo di Carraro dona nuova linfa alle ospiti che si portano sul 23-18. Un errore per parte porta la contesa sul 20-24 ma l’attacco di Moncada non lascia scampo: 20-25, punto e match a Trento.

Golden Tulip, ecco Trento. Le casertane determinate a fare risultato

Si ritorna sul taraflex amico. Si riprende li dove si chiuse in maniera esaltante la partita con Mondovì. Ottava giornata della Samsung Galaxy Volley Cup. Sfida ad alta quota per la Golden Tulip VolAlto. Le dragonesse affrontano una grande storica del campionato: la Delta Informatica Trentino.

“Rispetto alla stagione scorsa ha cambiato diverse pedine, ma rimane una squadra di assoluto valore”, le parole del coach casertano, Dragan Nesic.

La squadra gialloblù non ha avuto un inizio di torneo brillante. Tre sconfitte nelle prime 4 giornate l’avevano relegata nei bassifondi della classifica, poi sono arrivati tre successi consecutivi  (contro Baronissi,  Olbia e Club Italia) che l’hanno portata, con tredici punti all’attivo, sul terzo gradino del podio anche se in coabitazione con Soverato e Mondovì.

La Delta Informatica Trentino è al suo quarto campionato consecutivo in Serie A2 e ha raggiunto la finale dei playoff promozione nella stagione 2015-2016. Il nuovo allenatore Nicola Negro, reduce dalle esperienze all’estero in Romania e Slovenia, ha a disposizione una rosa, come prima detto, rinnovata in alcune sue protagoniste. Tra gli innesti più importanti l’opposto Elena Kiosi, che lo scorso anno ha conquistato la promozione a Pesaro,  e la centrale Gaia Moretto, ex San Giovanni Marignano. Occhio anche al braccio della schiacciatrice ungherese Bernadett Dekany anche se non al meglio. Alessia Fiesoli e a Ilaria Antonucci rappresentano due valide alternative dalla panchina. Confermate rispetto alla scorsa stagione la palleggiatrice Elisa Moncada, la schiacciatrice Francesca Michieletto, la centrale Silvia Fondriest e il libero Carolina Zardo. A disposizione la palleggiatrice Carraro, la schiacciatrice Moro e la centrale Fucka.

” Roster importante dove spiccano  tra le altre, la pallegiatrice capace di far giocare sempre in maniera pulita ed efficace le compagne. Kiosi e Dekany non hanno bisogno di presentazioni.  Le nostre rivali – prosegue Nesic – hanno obiettivi importanti. Detto questo, però, la Golden Tulip ci metterà tutto l’impegno massimo possibile per fare risultato. Abbiamo dalla nostra il vantaggio del fattore campo, l’entusiasmo dei tifosi ed avete visto bene cosa accadde contro Mondovì. Io ho tanta fiducia nella mia squadra”.

Il coach sottolinea che  ” in settimana abbiamo lavorato tanto. Analizzato i nostri momenti di up and down, sappiamo che possiamo migliorarci”. Per Nesic la sua squadra domenica dovrà si ” essere brava al servizio ed in ricezione, ma occorrerà giocare bene i contrattacchi. Il nostro muro spesso è vincente ed altre volte sporca la fase offensiva delle rivali, li occorre capitalizzare ciò che il muro costruisce”.

Si comincia alle 17:00. Come già annunciato, ancora una volta il presidente Turco ha voluto che l’ingresso fosse gratuito, la conferma della volontà rosanera di aprirsi al massimo verso la città e offrire ad una platea sempre più vasta di appassionati lo spettacolo della serie A.  ” I nostri tifosi hanno dato dimostrazione di grande calore.  Il loro supporto sarà certamente una arma in più a nostro favore”. Arbitreranno i signori Fabio Toni e Frederick Moratti.

 

Le squadre in campo

Golden Tulip VolAlto – Delta Informatica Trentino

Golden Tulip VolAlto: Cvetnic, Denysova, Moretti, Sgherza, Manig, Marangon (L), Torchia, Taje’, Galazzo, Barone (L), Silotto, Mabilo. All. Nesic. Vic Baldi
Delta Informatica Trentino: 1 Carraro, 5 Michieletto, 6 Fondriest, 7 Moro, 8 Fucka R., 9 Kiosi, 10 Zardo (L), 11 Moncada, 12 Dekany, 13 Antonucci, 14 Fiesoli, 18 Moretto. All. Negro.