post

Con Garzaro e Pisani, insieme alla stella e strisce Rhamat, la Volalto 2.0 Caserta chiude a centro

Nell’ultima stagione hanno fatto coppia fissa a Filottrano, e ora dalla Lardini passano entrambe ad indossare la maglia rosanero della Volalto 2.0 Caserta. Doppio colpo della società del presidente Nicola Turco che porta in Terra di Lavoro due super centrali, Ilaria Garzano e Giulia Pisani. Si completa così, con Alhassan, il reparto centrali che sarà a disposizione di coach Beppe Cuccarini. Due giocatrici di carattere e di grande esperienza, che portano a Caserta una bacheca già piena di trofei. Garzaro infatti ha già 3 volte conquistato lo Scudetto, mentre Pisani, nonostante i suoi 27 anni, ha già in ‘cassaforte’ un titolo italiano.
Ilaria Garzaro è una 32enne che disputa il suo primo campionato nazionale ad appena 14 anni: partecipa al campionato di Serie B2 con il Riviera Volley Barbarano. Nel 2001 fa l’esperienza del Club Italia. Nella stagione 2003-04 fa il suo esordio in serie A1 con il Volley 2002 Forlì, dove resta per quattro annate. Nella stagione 2007-08 viene ingaggiata dal Robursport Volley Pesaro, con la quale vince tre scudetti consecutivi, una Coppa Italia, due Supercoppe italiane e la Coppa CEV 2007-08. Nel 2008 ottiene le prime convocazioni in nazionale, anche se è dal 2009 che partecipa a tornei di rilievo, vincendo l’oro alla XXV Universiade. Nella stagione 2010-11 passa alla Robur Tiboni Urbino Volley, dove resta per due annate, vincendo la Coppa CEV. Nella stagione 2012-13 viene ingaggiata dal Gruppo Sportivo Oratorio Pallavolo Femminile Villa Cortese, mentre in quella successiva vesta la maglia della Futura Volley Busto Arsizio. Per il campionato 2014-15 gioca per la Pallavolo Scandicci, mentre in quello successivo difende i colori della neopromossa Neruda Volley di Bronzolo, per poi passare nella stagione 2016-17 al River Volley di Piacenza, dove resta per due annate. Sempre in Serie A1, nella stagione 2018-19 si accasa al Filottrano.
La carriera pallavolistica di Giulia Pisani inizia invece nel 2007 esordendo a 15 anni con il Gruppo Sportivo Sangiuliano in Serie C, mentre nella stagione seguente è alla Polisportiva Casciavola Volley in Serie B2. Nella stagione 2009-10 entra a far parte della squadra della federazione italiana del Club Italia con il quale disputa il campionato di Serie A2. Nel 2010 con la nazionale Under-19 vince l’oro al campionato europeo di categoria dove viene anche premiata come miglior giocatrice a muro, mentre nel 2011 vince l’oro al campionato mondiale Under-20. Nella stagione 2011-12 passa alla Futura Volley Busto Arsizio, in Serie A1, dove resta per due annate e con la quale si aggiudica la Coppa Italia, la Coppa CEV e lo scudetto, mentre nella stagione successiva vince la Supercoppa italiana. Nella stagione 2013-14 viene ceduta in prestito alla Pallavolo Ornavasso, neopromossa in massima divisione, mentre nella stagione successiva torna nuovamente alla formazione di Busto Arsizio, dove resta per tre annate. Dopo un’annata di inattività, rientra in campo per la stagione 2018-19 con il Filottrano, sempre in Serie A1.
Due colpi da applausi per il patron Nicola Turco, che è già al lavoro per completare il roster per questa prima storica stagione in A1.

post

Il duo Jole Ruzzini ed Alessia Ghilardi a difesa della retroguardia della VOLALTO 2.0: a Caserta non si passa!

Le ricezioni della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta passeranno dalle mani di Jole Ruzzini, e dalla riconfermata Alessia Ghilardi. Quest’ultima già l’abbiamo apprezzata durante l’ultima stagione di Serie A2. La sua esperienza e la sua grinta sono state fondamentali per la promozione in A1. La sua riconferma è il punto di partenza per la nuova avventura. Ruzzini invece è un 35enne libero che nell’ultima stagione è stata nella massima serie italiana con la maglia del Cuneo Granda. Dalla stagione 2019-20 sarà la ‘guida’ della difesa rosanero, provando a far cadere meno palloni possibili nella metà campo casertana. Jole Ruzzini è un talento, e la dimostra il fatto di essere stata apprezzata sia in Italia che all’estero, dove ha indossato le maglie del Bucarest, aggiudicandosi la Challenge Cup, e quindi in Francia, con la formazione del Cannes, risultando poi essere il miglior libero nel campionato transalpino. La carriera di Jole Ruzzini inizia nel 1996, ad appena 12 anni con l’Unione Sportiva Sunshine Sassari, in Serie C, con la formazione della propria città: resta legata al club per sei stagioni, disputando per tre volte anche la Serie B2. Poi cambia squadra ma resta sempre nella città natale, approdando al Sassari Pallavolo 2001, dove milita per quattro stagioni, disputando sia la Serie C che la Serie B2. Poi il primo ‘viaggio’ è a pochi chilometri da casa, sempre in Sardegna: firma per Olbia dove conquista la promozione in B2. L’anno successivo ottiene la sua prima B1 con la maglia della Pallavolo Cittaducale. L’esordio tra i professionisti avviene nella stagione 2010-11 quando viene ingaggiata dalla RDM Pomezia Volley, in Serie A2, mentre nell’annata successiva vesta la maglia dell’IHF Volley di Frosinone, dove gioca per tre annate, sempre in serie cadetta, vincendo la Coppa Italia di categoria nella stagione 2012-13 ed esordendo in Serie A1 per il campionato 2013-14 dopo il ripescaggio della squadra. Nella stagione 2014-15 resta nella massima divisione italiana difendendo i colori della Pallavolo Scandicci. Si trasferisce in Romania dove disputa il campionato 2015-16 con il Clubul Sportiv Municipal București, squadra di Divizia A1, con cui si aggiudica la Challenge Cup. Tuttavia nella stagione 2016-17 rientra in Italia ingaggiata dal Promoball Volleyball Flero. Per il campionato 2017-18 si accasa al Racing Club de Cannes, nella Ligue A francese, con cui vince la Coppa di Francia. Nella stagione 2018-19 ritorno nella Serie A1 ingaggiata dal neopromosso Cuneo Granda. La sua prossima avventura sarà in Campania, per la prima storica stagione in A1 di Caserta

post

Il numero 1 mondiale Beppe Cuccarini è il nuovo coach della VolAlto 2.0. Da Israele direttamente in Campania!

La Volalto 2.0 si affida ad uno dei più grandi e vincenti allenatori italiani di tutti i tempi: Giuseppe Cuccarini. Colpaccio è’ dire poco per la panchina messo a segno dal presidente Nicola Turco che riesce a convincere coach Cuccarini riportandolo in Italia, un coach che fa parlare semplicemente la carriera e il palmares. Ha vinto dovunque sia stato. Dal 2017 fino ad oggi è stato l’allenatore della Nazionale di Israele, ma ora ha deciso di ‘lanciarsi’ nuovamente in un’avventura di club, convinto dagli eccezionali progetti della società rosanero. Dicevamo, Giuseppe Cuccarini ha vinto qualsiasi cosa: una Coppa Cev nel 2000, e nello stesso anno anche la Coppa Italia di A1. Nel 2002 alza al cielo lo Scudetto (sempre con la Foppapedretti Bergamo). E non poteva farsi mancare Coppa e Campionato anche in Turchia con la società della Eczacibasi Zentiva Istanbul. Ha allenato sia squadre maschili che femminili, ma praticamente sempre in A1. E’ stato a Perugia, Matera, Reggio Calabria, Bergamo, Vicenza, Jesi, Tortolì (in Sardegna), Sassuolo e quindi Modena. Quindi è partito il suo tour in giro per il mondo: è stato con la squadra azera del Baku prima di accettare le lusinghe della formazione polacca del Kps Chemik Police. Fino alla chiamata della Nazionale israeliana che lo ha scelto per insegnare pallavolo in un contesto difficile nel quale però il volley è cresciuto in maniera esponenziale negli ultimi anni. Ora Caserta, città che grazie al Club rosanero è’ in bocca a tutto il mondo potrà abbracciarlo per questa prima stagione da sogno di Serie A1. Immaginate il top del volley mondiale, ecco questo è Giuseppe Cuccarini. E guiderà la Volalto 2.0! Questo secondo colpo è il profumo di una VolAlto 2.0 che fa tremare i club potenti del Volley italiano!