post

La Golden Tulip VolAlto 2.0 Caserta perde a Torino

In appena 77 minuti di gara il Barricalla Cus Torino batte 3-0 una Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta mai veramente in partita. E’ il quarto ko di fila delle rosanero in questa Pool Promozione, con il girone d’andata di questa seconda fase che ha portato solamente 2 punti e ben 14 set persi a fronte di appena 6 vinti. Troppo poco per una squadra che adesso ha bisogno di un girone di ritorno con un ruolino di marcia completamente diverso. Perché se si vogliono ancora sognare i play off, magari da posizione favorevole, servirà dare molto di più. A partire dalla prossima settimana, quando ci sarà ancora una trasferta. Si andrà nel fortino di Trento, contro la Delta Informatica Trentino. Avversaria già affrontata due volte: una vittoria per parte, adesso ci sarà la ‘bella’.
PRIMO SET. Dopo un primo iniziale equilibrio ci prova la formazione rosanero ad allungare (muro di Repice) fino al 10-13. L’ace di Fiorio e la fast out di Frigo però permettono alle padrone di casa della Barricalla di impattare a 16. Il successivo ace sempre di Fiorio regala il vantaggio al Cus Torino. Esce Giugovaz (schierata dal primo punto come opposto) ed entra Matuszkova. Caserta però non riesce a recuperare e chiude Vokshi con un bel pallonetto non difeso dalle ragazze di coach Bracci sigla il 25-23.
SECONDO SET. Matuszkova entra subito col braccio caldo e regala un primo +2 (6-8). L’opposto torinese, Coneo, però non sbaglia nulla e con due punti di fila stampa il pareggio a 12. Il successivo errore di rotazione della Golden Tulip Volalto 2.0 porta le cussine ad avere il primo vantaggio del set. Melli in parallela prova a rilanciare la sua squadra (18-20) ma Torino non molla di un centimetro e trova un nuovo pari a 21 grazie all’ace della ex Mabilo. Muro di Fiorino e due set point per il Cus. Ne basta uno: pipe out di Melli e si cambia campo 25-22.
TERZO SET. Partenza di parziale shock per la Golden Tulip: Gobbo stampa subito il +4 (8-4) costringendo coach Bracci a fermare tutto per un time-out. Ma non c’è reazione: attacco out di Matuskova e quindi il muro di Fiorio regalano addirittura il +9 alle padrone di casa del Barricalla Cus Torino (13-4). Caserta sembra non avere stimoli, non riesce a fermare gli attacchi avversari. Entra Giugovaz nuovamente in campo e c’è una prima timida reazione (16-13). E’ sempre Giugovaz a portare -1 Caserta (20-19) ma nel momento decisivo del parziale le rosanero si spengono di nuovo: due muri di fila di Martinelli chiudono set e match. Finisce 3-0 per Torino (25-21 il terzo e definitivo set).

post

Golden Tulip VOLALTO 2.0 in trasferta a Torino. Fischio d’inizio domani alle 16

Si giocherà domani (in anticipo) la sfida tra la Barricalla Cus Torino e le rosanero della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta. Serve una scossa, la dirigenza chiede una prova di forza. Dopo le ultime 3 sconfitte, e soprattutto dopo lo 0 nella tabella dei punti conquistati contro Perugia, Marignano e Ravenna, le ragazze del patron Nicola Turco saranno nuovamente in trasferta, questa volta in Piemonte, per riuscire a muovere la classifica. Il fischio d’inizio è previsto alle ore 16 al Pala Ruffini di Torino (viale Bistolfi 10) dove andrà in scena il match valevole per la quinta giornata del girone di andata della Pool Promozione della Samsung Volley Cup di serie A2. Le ragazze di coach Bracci arrivano a questo appuntamento dopo una sconfitta in casa con Ravenna e servirà una prova di orgoglio per dimenticare in fretta gli errori di questa prima parte di Pool Promozione. Guardando al futuro infatti questa è una gara di indiscusso valore perché potrebbe garantire alle rosanero di allontanarsi dalla zona calda, per andare a conquistare un piazzamento migliore in classifica in vista dei futuri play off. Ma innanzitutto la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta ha bisogno di ritrovare se stessa: l’allenatore ha parlato con le proprie atlete, perché giocando come le ultime partite sarà sempre molto difficile portare a casa la vittoria. Serve qualcosa in più, e il primo esame è proprio la Barricalla Cus Torino. Capitan Cella e compagne raggiungeranno oggi Torino, mentre domattina è prevista la rifinitura al palazzetto di Torino. Pranzo anticipato, e gara alle 16. Missione 3 punti.

Volalto 2.0 Caserta, terza sconfitta consecutiva. La società prenderà misure drastiche senza se e senza ma!!!

Terzo ko di fila per la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta. Al PalaVignola passa per 3-1 la Conad Olimpia Teodora Ravenna che così facendo aggancia in classifica proprio le rosanero. Ruolino di marcia da bollino rosso per Cella e compagne in questa Pool Promozione: 2 punti in 4 gare. E la società annuncia che prenderà drastiche decisioni.

PRIMO SET. L’ace di Repice regala subito un primo +2 alla Golden Tulip (6-4) ma poi un punto alla volta la Conad Olimpia Teodora Ravenna riesce prima a pareggiare e poi a siglare il sorpasso (12-15) quando Perez spara out una pipe costringendo coach Bracci a fermare il gioco per 30 secondi. Ravenna riesce ad avere 4 lunghezze di vantaggio ma Caserta grazie a Melli trova il -1 (20-21) che porta coach Caliendo a chiamare time-out. Ravenna però non molla e riesce ad avere due set point con Gioli. Repice annulla il primo ma il punto successivo è ospite. Si gira campo 23-25.

SECONDO SET. Subito un grande break per Caserta che costringe coach Caliendo sul 7-3 a fermare tutto per un ‘discrezionale’. Il vantaggio aumenta (14-6) e l’allenatore ravennate si gioca anche la carta del secondo time-out. Quando tutto sembra andare per il verso giusto (17-10 e 20-14) ecco un black out per la Golden Tulip. Capitan Cella e compagne regalano un break impressionante alla Conad Teodora Ravenna e neanche i due time-out di Bracci riescono a fermare l’onda d’urto di Ravenna. Yaremis trova il pari nel momento più delicato del parziale, 24-24 e si va ai vantaggi. Punto a punto fino all’attacco di Perez che sfrutta le mani del muro e tra gli applausi del PalaVignola chiude il set 30-28. E’ 1-1.

TERZO SET. Parte meglio Ravenna (1-4) ma Caserta riesce a rimontare fino al 7-8. La Conad Teodora Olimpia però sbaglia poco e a muro fa male: monster block di Yaremis per il 7-10 e poi ace di Agrifoglio per il 12-15 e coach Bracci chiama time-out. Caserta non riesce a rimontare e ad un certo punto del set molla completamente: da 18-22 si arriva in pochi secondi al definitivo 19-25 coi punti di Bacchi e quello decisivo di Yaremis con un mani e fuori.

QUARTO SET. Ravenna prova a subito ad allungare e sul 4-7 coach Bracci chiama subito time-out perché sa bene che non può far andare via le avversarie. Ed infatti le rosanero tornano in parità a 9 prima però di un nuovo break romagnolo che porta la sfida sul 14-17 a firma di Bacchi. Ancora Bacchi chiude un vincente per il 19-22. Caserta arriva sul 21-22 ma poi si spegne. Chiude Gioli 21-25.

GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA: Dalia 2, Fucka, Ghilardi, Maggipinto, Giugovaz 1, Frigo 11, Repice 13, Melli 16, Cella 11, Perez 10, Trevisiol, Matuszkova 6. All. Bracci. Ass. Crescente

CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Bacchi 18, Altini, Lombardi, Mendaro 21, Gioli 22, Torcolacci 5, Agrifoglio 3, Calisei, Canton, Rocchi, Aluigi, Ubertini, Lotti 16, Vallicelli. All. Caliendo. Ass. Guarnieri

ARBITRI: Serena Salvati di Roma e Deborah Proietti di Terni