post

Paliatone della Golden Tulip VolAlto 2.0 Caserta. La società: “I sacrifici ricambiati così non ci piacciono, la strada è lunga”

In trasferta la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta non riesce a passare: le padrone di casa dell’Omag Marignano vincono 3-1 al termine di una gara combattuta per 3 set, perché poi nell’ultimo parziale le rosanero hanno praticamente perso la concentrazione fermandosi a quota 11. Seconda sconfitta di fila fuori casa per Cella e compagne che adesso devono rientrare a Caserta e pensare già alla prossima gara. Turco: Al PalaVignola arriverà Ravenna.
PRIMO SET. Dopo un primo equilibrio (5-5) è la Volalto 2.0 Caserta a provare un primo allungo con un break che si chiude fino al 5-8- Time-out per Marignano che al rientro in campo, un punto alla volta riesce prima a pareggiare a 13 e quindi a passare in vantaggio sul 16-15 quando Fairs trova il mani out su Matuszkova. Sull’ace della Omag (18-16) coach Bracci si gioca il primo time-out. Il secondo pochi secondo dopo quando sempre Fairs passa in diagonale per il 21-17. Caserta torna sotto fino al 22-21 ma poi si spegne la lampadina: Cella spara out e regala due set point, ne basta uno. Si cambia campo 25-22.
SECONDO SET. Nessuna delle due squadre riesce a conquistare un buon vantaggio fino al 12 pari, poi con Perez in campo la Golden Tulip riesce a trovare un primo allungo (13-15). Sul 16-17 coach Bracci si affida a Fucka, in panchina torna Repice. Si va punto a punto fino al muro di Frigo su Manfredini che regala ben 3 set point. Coach Saia chiama time-out ma al rientro in campo ci pensa Cella, con un bel mani e out, a siglare il 21-25. E’ 1-1.
TERZO SET. Ace di Melli in avvio e subito +2 per Caserta (3-5). Il muro di Dalia su Manfredini regala il +4 (8-12 (che costringe coach Saia a fermare il gioco per 30 secondi. Ma la Omag Marignano non molla di un centimetro e quando Manfredini mette a segno due punti di fila (13-14) coach Bracci chiede time-out e cambia: esce Melli, entra Maggipinto. Ma Saguatti pareggia a 15 e poi la formazione emiliana passa anche in vantaggio sul 16-15 quando Cella attacca out. Fuori Perez e Maggipinto, dentro Giugovaz e Melli, con quest’ultima che qualche punto ricopre il ruolo di opposto. Ma i punti di svantaggio non diminuiscono: Saguatti stampa il 19-15. E i 4 punti di vantaggio delle padrone di casa resistono fino alla fine: Manfredini chiude 25-21.
QUARTO SET. Il quarto parziale è praticamente a senso unico: l’Omag va avanti sin da subito (5-2) con Fairs. Altri 5 punti per Marignano contro i soli 2 di Caserta e il tabellone dice 10-4. Fairs fa il fenomeno: una serie di punti di fila e si raggiunge il 20-9. Saguatti mette a segno due punti di fila per il 24-10. Frigo sbaglia la battuta e la gara finisce 25-11. 3-1 per le padrone di casa.