post

VolAlto attesa dall’ennesima “montagna.” Sul taraflex amico arriva la Fenera Chieri,ma non si rinuncia di certo a lottare!

Dodicesima giornata di ritorno della Samsung Galaxy Volley Cup di A2, dopo la trasferta infrasettimanale, la Golden Tulip ritorna a giocare sul taraflex amico. In programma la sfida contro la Fenera Chieri. E’  la sesta volta che queste due formazioni si sfidano. Il bilancio vede le piemontesi avanti 3-2 con la vittoria che ha arriso sempre alla squadra ospitante. Chissà che anche stavolta  il risultato non rispetti questa statistica.
Intanto si sfidano due formazioni forse non in condizioni ottimali. Entrambe hanno perso quattro delle ultime cinque partite. Il che tradotto in soldoni, ha significato per le dragonesse veder allontanare vistosamente la zona salvezza e per le piemontesi scivolare dal vertice al quinto posto in classifica dietro San Giovanni in Marignano, apparso anche lui in calo dopo la vittoria di Coppa Italia. Nell’ultimo turno la VolAlto si è arresa alla corazzata Cuneo, mentre Chieri è tornata a vincere battendo Perugia.
Intendiamoci, il traguardo play off per la Fenera non è in discussione, ma visto l’andamento della prima parte della stagione, è stato sorprendente assistere a questa inusuale striscia negativa.
” Non ci aspettiamo assolutamente una rivale sottotono – afferma il coach campano, Arcangelo Madonna – Chieri è squadra dall’elevato potenziale, completa in ogni reparto e con una panchina decisamente profonda. Certo ha perso quattro delle ultime cinque partite, ma è anche vero che ha sfidato Brescia e Cuneo, inaspettati, invece, i ko interni con Baronissi e Orvieto”.
Rispetto alla squadra che ha chiuso all’ottavo posto l’ultimo torneo, la Fenera presenta tante novità: dall’arrivo in panchina di Luca Secchi, ex tecnico di Mondovì, ad una rosa profondamente rinnovata con le conferme delle sole Bresciani e Anna Mezzi. In regia gioca l’ex casertana Sara De Lellis. Regista di grande intelligenza e capacità tecniche. Terminali offensivi le schiacciatrici Costanza Manfredini e la giovanissima Giulia Angelini. Al centro Giuditta Lualdi, oltre ad un gran lavoro a muro, è anche decisiva come valida alternativa ai martelli biancoblù. Lo scorso sei marzo è stata ingaggiata l’americana Samantha Middleborn, centrale californiana di 188 cm. L’innesto dell’ultima ora per tentare la clamorosa scalata alla massima serie.  “Ottimo roster – prosegue il coach casertano – con atlete molto esperte e abituate a giocare per vincere i campionati. Noi abbiamo studiato soluzioni difensive per migliorare la nostra ricezione e conto di vedere un gioco più fluido e tranquillo in fase offensiva. Come loro del resto, anche noi abbiamo avuto pochi giorni per preparare la sfida. Faranno fede i feedback del match di andata”. Al Palafenera fini 3-1 per le padrone di casa. “Giocammo una sfida di grande sostanza e grinta – ricorda Madonna – mi auguro di vedere la stessa determinazione anche stavolta. Noi abbiamo il dovere, ma anche la voglia di onorare tutte le sfide. Certo – conclude il coach – in questa fase siamo chiamati ad affrontare rivali di grosso spessore, ma questo non ci proibirà di provare a dare il massimo “.

La società per volere del presidente Turco, ha confermato ancora una volta l’ingresso gratuito.

Un fermo proposito, quello del club rosanero, volto ad apririsi sempre più verso la città, portare quante più persone possibile alle partite anche in una stagione poco felice come quella attuale e favorire a quante più persone possibili la fruizione di questo meraviglioso sport che è la pallavolo.

Appuntamento, quindi, alle ore 17:00 per tifare sempre e comunque Golden Tulip VolAlto.